Le educatrici leggono storie in piccolo e/o grande gruppo invitando i bambini a osservare, ascoltare, prestare attenzione, toccare, aprire, chiudere e sfogliare i libri.
Leggere al bambino serve a dilatare il mondo dell’esperienza infantile, a nutrire ed arricchire la sua fantasia, a favorire lo sviluppo della percezione della realtà e la comprensione della distinzione tra realtà e fantasia, a creare momenti di attenzione congiunta e a sviluppare la capacità di ascolto, a stimolare la capacità del bambino di “leggere” le figure, a incrementare le interazioni verbali con lui aiutandolo a sviluppare le produzioni linguistiche e la consapevolezza del linguaggio scritto (il bambino scoprirà che a determinati segni grafici corrispondono determinati suoni, significati ed emozioni), a far esprimere e sviluppare la capacità di interpretare diversi ruoli, dandogli la possibilità di immedesimarsi nei personaggi delle fiabe.

 

Lascia un commento